«Come ogni macchina il nostro corpo si deteriora stando fermo, il diabete, l’ipertensione, l’eccesso di grassi nel sangue... tutte queste condizioni sono effetto diretto o indiretto della sedentarietà, così come ovviamente il sovrappeso e l’obesità.

L’esercizio fisico è un farmaco vero  e per questo va trattato secondo dosi e tempi opportuni proprio come un farmaco. È insomma un’arma terapeutica molto efficace che va alla pancia del problema: il grasso viscerale (la pancetta) nemico numero uno del diabete. Il grasso viscerale è legato all’insulinoresistenza, causa delle difficoltà nel metabolismo degli zuccheri, ma anche, in parte, dell’ipertensione e delle dislipidemie. A differenza della dieta ipocalorica, che riduce il contenuto di grasso in tutto il corpo, l’esercizio fisico diminuisce soprattutto il grasso viscerale.

Riguardo la glicemia, i dati sull’efficacia dell’attività fisica sono rilevanti. «Oltre a uno stile di vita più attivo nelle attività quotidiane è utile praticare una vera e propria terapia a base di esercizio fisico che puà permettere la diminuzione dei livelli di glicemia fina a lasciarsi alle spalle l’insulinoresistenza »
«Il primo passo è riscoprire il piacere di muoversi, non dimentichiamo che le persone con il diabete sono tali anche perché sono particolarmente sedentarie, si sono scordate il piacere che deriva dall’attività fisica». In questa fase non importa molto quale attività fisica fare, non è in pratica importante quello che si fa ma come lo si fa. L’esercizio fisico piace, inutile negarlo, ci si sente subito meglio. Una volta scoperta questa strada diventa come una droga ‘buona’».

A quel punto si può passare alla prescrizione  dell’esercizio fisico. Si distingue fra esercizi ‘aerobici’ e ‘anaerobici’. L’esercizio aerobico richiede la capacità di mantenere nel tempo un moderato sforzo senza andare in sforzo. La regola è minima fatica massima efficacia. L’esercizio aerobico deve essere continuativo, quotidiano: bastano venti minuti al giorno, anche diviso in due ‘tempi’ da dieci minuti. Essenziale è la continuità, la fluidità, il minimo sforzo, la elasticità, il respiro regolare e consapevole. L’esercizio fatto ogni tanto, magari una volta a settimana, serve a poco, una buona media può essere un giorno si e uno no, ma non una pausa più lunga di 72 ore.
Esercizi pesanti che si rivelano spossanti, al di là di una attività fisica in qualche modo agonistica, non sono da considerarsi terapeuticamente validi, anzi generalmente ci si ritrova con dolori muscolari, piedi rovinati, calo di energie, e nel ricorrere a pomate, spray, integratori eccetera. La causa più frequente degli abbandoni sono fastidi muscolari e patologie ossee o artropatiche.

Prima di prescrivere un esercizio il medico o il farmacista deve richiedere tutte le informazioni necessarie e valutare il reale stato di salute ed è anche importante prescrivere esercizi specifici, vigilare affinché il paziente li esegua correttamente. Spesso basta una postura sbagliata per tramutare benefici in danni. Ecco perché apprendere come “mettere il filo a piombo” è indispensabile per ogni attività psico-motoria. Il Tai Ji si rivela assai indicato per i suoi movimenti morbidi e lenti che mirano alla massima efficacia e al minimo sforzo, tendono innanzitutto a insegnare la grammatica della postura e del movimento. La lentezza con cui esercitare gil esercizi permette di interrompere il movimento nel momento stesso in cui "si ascolta" un piccolo stress.

Una obiezione è quasi sempre: “Ma io non ho il tempo per...”. In realtà è solo una scusa, ci muoviamo sempre durante tutta la giornata e anche raccogliere una forchetta da terrra, alzare un braccio in alto per prendere un libro dallo scaffale, scendere o salire le scale sono occasioni di un movimento consapevole arteterapeuticao. Infatti una volta appresa la tecninca dell'esercizio ogni movimento 'normale' diventa 'terapeutico' Bastano 10 minuti 2 volte al giorno! .

Dispensa 1 - La postura eretta

Dispensa 2 - Il Filo a Piombo

Dispensa 15 - Stiracchiamento con sbadiglio

la Postura dell’uomo libero