In medicina la cellulite è una patologia da non confondere con la cellulite estetica, si tratta infatti di un'infiammazione del tessuto connettivo caratterizzata da una grave flogosi del derma e del tessuto sottocutaneo della pelle.
Può essere causata dalla normale flora batterica presente nel manto idrolipidico o anche da batteri che riescono a penetrare all'interno della pelle a causa di rotture della superficie cutanea. Viene generalmente curata con una terapia antibiotica prescritta dal dermatologo e dal proprio medico curante.

Quella che comunemente chiamiamo cellulite tecnicamente è una “lipodistrofia ginoide” o “liposclerosi”, meglio conosciuta come ” pelle a buccia d'arancia”. Si tratta di una manifestazione topografica della pelle associata a depressioni o introflessioni, frequenti nella zona pelvica e addominale, nei fianchi, sui glutei e nelle cosce. Può anche manifestarsi insieme a noduli nel tessuto adiposo sottocutaneo.
La grande confusione che si fa sul nome di Cellulite nasce dal fatto che è alquanto complicato comprenderne le origini e i suoi fattori. Questo fatto ha anche alimentato, specie nei tempi di internet, tutta una serie di spiegazioni pseudoscientifici e la promozione di prodotti miracolosi.

Quali possono essere le cause?
Disturbi del metabolismo disordini nutrizionali, specifiche alterazioni della struttura del connettivo, fattori ormonali o genetici disturbi del sistema microcircolatorio e/o linfatico e/o nella matrice extracellulare, infiammazioni.

La cellulite estetica è anche definita di diversi tipi:
Edematosa: Associata ad un edema cioè accumulo di liquidi , soprattutto intorno alle caviglie, ai polpacci, alle cosce e alle braccia;
Fibrosa: Associata a fibrosi, cioè con un aumento delle strutture trabecolari e dei setti di tessuto connettivo che ripariscono in diversi lobi il tessuto adiposo sottocutaneo. È caratterizzata da piccoli noduli non percepibili al tatto se non come rugosità sottocutanea e dalla cute a buccia d'arancia;
Sclerotica: Dove forma una sclerosi, così un indurimento dei tessuti associati a noduli di grandi dimensioni e placche. Può essere molto dolente.

Vi sono molti fattori considerati aggravanti della cellulite
Vita sedentaria o dimagrimento eccessivamente rapido, Stress e tabacco
Alimentazione sbagliata, cioè troppo piena di calorie e di cibi ricchi di grassi e di sale, si forma un accumulo di adipe localizzato, ritenzione dei liquidi. sovrappeso o affetti da obesità
Postura sbagliata, tempo in piedi stando immobili, gambe accavallate, cattiva circolazione sanguigna, stasi circolatoria, abbigliamento troppo stretto, tacco alto.

Prevenzione e rimedi
Innanzitutto attenzione all'alimentazione e ad un'attività fisica costante, preferire abiti larghi e comodi, scarpe basse, lavorare costantemente su una postura naturale.
Per avere meno problemi di cellulite bisogna essere sempre in movimento, il moto infatti aiuta a mantenere efficiente muscolatura, circolazione e metabolismo aiutando a bruciare i grassi e a prevenire la stasi circolatoria.
(La farmacia Olistica, in collaborazione con CantiereSalute Onlus propone esercizi di postura).


Correlati
Alimentazione Cellulite
Esercizi di Postura Cellulite
Possibili trattamenti (Lipodrenal)

Fucus

Pilosella

Garcinia Cambogia