"Tu sei quel mangi, quel che bevi e gli esercizi che fai."

Per il sommo Ippocrate gli Esercizi   sono fondamentali alla Salute.  Quando leggemmo questa frase capimmo che dovevamo comprendere il principi su cui si esprime un qualsiasi movimento, "Panta Rei". Dopo un'ampia ricerca scegliemmo, tra le tante discipline,  il Tai Ji Quan , forse solo perché era la più antica. Oggi, a distanza di anni, siamo convinti di aver fatto un’ottima scelta, perché il Tai Ji Quan riesce a dare risposta alle mille nostre domande.

Tai Ji significa Principio Supremo, Quan significa La Lotta, è un'arte marziale e insieme terapeutica, arte di guerra e di salute.
Tai Ji Quan viene anche tradotto come 'lotta con le ombre', e quale ombra è più agguerrita della nostra? Quale avversario è più temibile di una malattia?


“Il principio dell’ Armonia consiste in una mescolanza delle qualità”. Per la nostra ricerca avevamo bisogno di una disciplina che superasse la distinzione tra filosofia, fisiologia e medicina e rendesse fluida la linea di demarcazione di questi ambiti, confluendo infine in un unico studio della natura del corpo umano.

La meditazione di salute è sorretta da due pilastri fondamentali: Attenzione e Rilassamento. Così scrive il Maestro Flavio Daniele: “Il principio alla base del Tai Ji è il Rilassamento, una condizione indispensabile, prima, durante e dopo la pratica. Il Rilassamento, sia muscolare che mentale, è il giusto equilibrio dinamico tra tensione ed estensione, tra passività e attività, tra Yin e Yang.”

Il Tai Ji non è l’unione di diverse posture, l’Airone bianco, il Serpente che striscia... ma il mutamento da una postura all’altra, il dinamico alternarsi di alto e basso, avanti e dietro, tensione e rilassamento, il tutto in un’unica onda.
Il “mutamento”, chiamato ‘Alloìsis’ nella scuola pneumatica di Archigene (98-117 dc), trova perfetta analogia con la scuola Tai Ji. Non a caso “Il libro dei mutamenti i Ching,” è un classico della letteratura orientale.

Nella pratica del Tai Ji: “Il domino cosciente fa si che il corpo fluisca liberamente tra uno stato e l’altro, come l’acqua che senza mai perdere la sua natura fluisce dallo stato solido allo stato liquido e da questo a quello di vapore”.

“Medicare” e “Meditare” hanno la stessa radice. Il movimento dinamico e continuo che si ripete all’infinito da uno stato all’altro è detto mutamento, conferisce forza, energia, potenza e capacità di medicazione. Col nostro lavoro abbiamo dimostrato come gli Esercizi di Salute, la Meditazione in movimento, che si chiamino Tai Ji Quan o Technè to Biou, siano da ritenersi ‘farmaco’ essenziale.

“Come pratica meditativa, con i suoi movimenti lenti, l’assoluta mancanza di sforzo, la sua andatura lenta e continua, la calma dei suoi gesti, si riflette in maniera positiva sulla nostra mente, fermando il vagabondare caotico e confuso, portando calma e chiarezza mentale”.


Noi non possiamo che essere soddisfatti della scelta fatta, forse per caso o forse per intuizione, o forse per l’uno e l’altro, come avviene sempre in natura. La Conoscenza del Tai Ji ci ha permesso di dare corpo alle teorie mediche giunte fino a noi dall’Antica Grecia e Medio Oriente. L’analogia tra il Techcnè To Biou e il Tai Ji Nei Dan ci permette di risintetizzare un farmaco antico che dovrebbe essere con tutto diritto dispensato dal Servizio Sanitario Nazionale ed esente da ticket.

 "Che cosa è il Tai Ji"

 

Che cosa è il Tai Chi Nei Gong

 

Tratto da "La Spilla del Farmacista", libro terzo: I Simboli di Salute

 

La Salute è un'Arte

La Pratica di Salute

La Spilla del Farmacista