La neve bianca scende dal cielo ed emana un magico profumo, come una stella piumata che si trasforma in una luna che con la sua luce illumina una intera città.
Spunta uno gnomo, attraversa le vallate, la valle del mistero dove tutto è bianco, alberi, strade, fiori, cose, persone. Tutto è bianco

Un cavallo anch’esso bianco con un unicorno corre sereno sembra volare in un paradiso di bianco.
In lontananza si scorge un cartello, il cavallo sembra volerlo raggiungere così corre di più, si avvicina

Devi raggiungere un cuore d’argento perché solo se lo prende raggiunge la sua meta. Il suo desiderio è quello di crearsi una famiglia felice.
Si può che deve trottare, trottare, nel suo cuore c’è tanta voglia. Ha questo obiettivo nel cuore e vuole raggiungerlo.

C’è un mondo oscurato, la luna deve illuminare la valle. Devi togliere le lacrime in tutto, deve rendere tutto felice e soave.
Nel suo correre veloce il cavallo incontra il giorno che si trasforma in una strega cattiva. Trasforma gli uomini in fantasmi. Vuole rendere tutto brutto, cattivo…

Il cavallo incontra ostacoli: strade chiuse da alberi divelti, case crollate, angoli molto molto bui, gente che piange e soffre, insomma un inferno.
Vuole comunque lottare, il suo sogno lo vuole realizzare, lo deve realizzare. Si ferma, cerca di capire che cosa si può fare.

Aziona il pensiero, pensa, pensa, pensa… e procede a passo felpato… adagio adagio… tanto adagio che il castello sembra diventare sempre più lontano.
Ma più lontano è il castello, più vicino il suo grande desiderio. Allora procede, seppure adagio va…

Inciampa in un qualcosa che sembra un sasso ma invece è un grande riccio, grande che anziché essere coperto di spine sembra coperto di polvere magica.
Il cavallo sono giorni che non parla, che non mangia, non dorme. Incuriosito si ferma, vorrebbe comunicare i suoi desideri, il suo obiettivo.

Scambia delle parole con il riccio. Parlano piano quasi non vogliono più entire e più parlano più il riccio si gonfia, si gonfia, si gonfia…
Ad un certo punto il cavallo emette un suono quasi di paura, tocca il riccio quasi a volerlo accarezzare, il riccio si divincola, la coda del cavallo lo accarezza e…

Come per incanto il riccio si trasforma in un principe, bello, muscoloso, alto. Tutto ritorna bianco. Al cavallo viene una grande forza e una smisurata voglia, edve raggiungere il castello.
Sembra tutto risolto e dopo giorni e giorni di cammino raggiunge la meta. Si trova davanti al castello e sorpresa si trasforma in una splendida principessa.

.

BOB 43 Gli scrittori sono Matti

BOB 42 La magia è bella dipersé

BOB 41 Il profumo della neve

BOB 40 La Verità di Rocco

BOB 39 Il Cielo nella Tua pancia