Test Pilota per il Progetto "Applicazione del Tai Ji Quan in quanto Pratica Creativa di Consapevolezza, nella Sclerosi Multipla"

Dalla bibliografia allegata riguardo esperimenti condotti negli Usa e in Germania, si deduce che “una pratica di Salute che induce la Consapevolezza (Midfulness) porta a sostanziali benefici nei malati di Sclerosi Multipla”. Essa determina un migliore rapporto salute/malattia. Importante è quindi valutare gli eventuali progressi del paziente sia dal lato neurologico, che organico-posturale e psicologico. Nella SM la pratica del Tai Ji Quan ha dimostrato principalmente effetti positivi sull’equilibrio, nonché nella riduzione di ansia e depressione ad essa associate.


In uno studio di riferimento, pubblicato su BMC Neurol sono stati coinvolti complessivamente 32 pazienti SM, di cui 15 hanno preso parte a sei mesi di programma di TaiJiQuan. Hanno partecipato ad un corso della durata di 90 minuti con frequenza settimanale, mentre altri 17 rappresentavano gruppo di controllo non avendo partecipato a nessuna pratica. Per poter partecipare le persone dovevano essere in grado di camminare senza un ausilio, avere un punteggio EDSS inferiore a 5 e non aver avuto una ricaduta di SM per quattro settimane prima dell'inizio dello studio. Tutti i partecipanti hanno preso parte ad una serie di valutazioni, prima e dopo il periodo di studio iniziale di 6 mesi, che comprendono lo studio dell'equilibrio, stanchezza, depressione e qualità della vita.

Nella nostra esperienza di volontariato presso il Centro Diurno “La Bussola” di Ferentino (vedi “Via Casilina 3620” interamente scritto e redatto dagli “Autori Vari e mezzi matti) e nella pratica condotta nelle sale Perla Armonia Hotel Touring, abbiamo condensato l’intervento in ‘sequenze’ (‘forme’) semplici e divertenti e annotato come anche pazienti affetti da Sclerosi Multipla riferiscono di significativi benefici anche solo dopo due mesi di pratica. Questo ci ha indotti a studiare un progetto al riguardo e alla scoperta che nell’Alta Ciociaria risulta una prevalenza di SM superiore alla norma. Da qui l’idea di un progetto che rapporti la Sclerosi Multipla ad una Pratica di Consapevolezza (il TaiJiQuan) che prevede 90 minuti di attività alla settimana per 3 mesi.

L’intervento sarà in due fasi: un test pilota, dal 30 aprile al 30 luglio 2015, e un trial doppio cieco, probabilmente in autunno inverno 2015. Nella prima fase si condurrà uno studio retrospettivo su scala EDSS con un numero limitato di praticanti. Nella seconda fase un trial in collaborazione diretta con il neurologo curante affinché valuti gli effetti della pratica, prima, durante e dopo il periodo di studio. Il tutto rispettando i parametri già descritti in letteratura (Per la seconda fase siamo in attesa di autorizzazione del Comitato Etico).

Seguendo l’indicazione ippocratica secondo cui “Non esiste la malattia, esiste il malato” e che “la malattia non è solo impedimento, ma anche opportunità” si praticherà senza distinzione tra operatori, istruttori e discenti mettendo al centro la difficoltà in quanto aiuta meglio a trovare il movimento corretto. Anche se lo studio è dedicato alla Sclerosi il corso è aperto a tutti coloro che hanno difficoltà di coordinazione e movimento (gratuito per esenti Sclerosi, Parkinson, Disagi Mentali) o a coloro che seguono il corso di operatori tecnici del benessere ASI-CONI.

Il Metodo del TaiJiQuan non richiede forza per la sua applicazione. Il primo obiettivo è ottenere “la massima efficacia con il minimo sforzo”: Può essere effettuato da tutti e in ogni età, singolarmente o in gruppo, in piedi, seduti o solo immaginati. Le basi fondamentali sono i principi del Nei Gong (lavoro interno) della Medicina Tradizionale Cinese. Si praticherà, secondo protocollo, la forma Yang 8/10 e l’Esercizio Principe (sequenza messa appunto con gli ospiti del Centro La Bussola). Si tratta di movimenti che possono essere appresi facilmente un po’ alla volta e poi combinati insieme per creare una sequenza fluida e circolare. (Sono riportati in www.farmalibri.it)

La prima componente del modulo è l’apprendimento propiocettivo, (“Guarda e copia”). La seconda componente implica il mantenimento di un atteggiamento aperto,e amichevole verso se stessi e gli altri, nel rispetto dei propri limiti e abilità, La terza componente è la ripetizione quotidiana di un esercizio per 3 minuti al giorno (“3MinAlDì”). Tale approccio consente di “resettare il sistema” e ancorare i benefici della pratica.

Per tutto il periodo di intervento di due/tre mesi, a scelta del discente, avranno luogo sedute settimanali di 90 minuti aumentando man mano il numero di ripetizioni della forma. In caso di stanchezza verrà consigliato di non forzare mai, di riposare e seguire attentamente e concentrati l’esercizio che si sta svolgendo. Questo ‘trucco’, secondo letteratura, porterà ad una consapevolezza calcolata dell’80%.

Il Neurologo curante, nella prima fase dovrebbe riportare eventuali mutamenti del parametro EDSS, nella seconda indicare soggetti che rispondono ai requisiti e proporre un numero pari di pazienti. Questi saranno divisi in due gruppi, un primo gruppo di Pratica e un secondo che non segue alcuna attività. Il Neurologo non sarà a conoscenza della composizione dei due gruppi ed effettuerà una valutazione prima e dopo la pratica.. Si avrà la possibilità di una consulenza psicologica grazie alla collaborazione volontaria del Dott. Mario Morriconi dirigente del CSM di Ferentino,
Gli istruttori Nei Dan School di TaiJiQuan eseguiranno una valutazione riguardo il miglioramento nelle abilità, nell’equilibrio e nella coordinazione.
Per pianificare lo studio ci rifacciamo alle Raccomandazioni internazionali evidenziate dall’acronimo EPIC (Evidence - Population- Intervention – Comparison).

Gli attori del progetto:
Discenti con difficoltà di movimento, gratuito per esenti. Istruttori Nei Dan certificati Asi Dbn Dos Coni.. Operatori e apprendisti operatori Tecnici del Benessere Asi Coni, il costi delle lezioni saranno assorbite dall’opera di volontariato nel corso stesso: “diventare operatori operando”. Medico di fiducia e Neurologo specialista del singolo paziente SM. Farmacia Olistica Cataldi Carcano, sponsor e supporto tecnico. Residence Principe Grazioli per la disponibilità dei locali e supporto medico. Il Centro Diurno la Bussola per il supporto di volontariato e psicologico. Hotel Touring per l’utilizzo della Sala Perla Armonia, convenzioni con la SPA Touring.
Richiesto patrocinio a: ASI settore Discipline Biolistiche Coni, Comune di Fiuggi, AISM Frosinone, Nei Dan School Bologna.

“Il Cantiere della Salute”

 

Via Casilina 3620

 

3MinAldì

La Pratica di Salute

 

Uno studio su Sclerosi multipla e Tai Ji

Sclerosi multipla e TaiJi

Sclerosi Multipla, Mindfulness

 

Gent.mo Medico di Base

Invito al Progetto SM/TaiJi

Sclerosi e Parkinson