Questo sito web utilizza i cookies per fini statistici ed informativi, senza raccogliere dati personali. Consulta la sezione Privacy per approfondimenti.

Stampa

 

PSORIASI ED ERNIA IATALE 
“In fondo non si sta poi così male!”

 Ogni combattimento crea macerie. Perché mai ciò non dovrebbe avvenire anche nel nostro organismo. Meglio evitare la guerra, ma quando si tratta di combattere si combatte. Poi però occorre mandare gli spazzini a rimuovere le macerie, i becchini i cadaveri, i muratori a ricostruire scuole e ospedali.
Cambiando metafora mi piace descrivere un uomo come una bicicletta, immagino che abbia fili e sterpi tra i raggi delle ruote. Un ciclista provetto probabilmente scenderebbe dalla bici per togliere l’impiccio e togliersi d'impaccio. Se continuasse a pedalare senza pulire le ruote lo prenderemmo per scemo. Io non mi fermo, continuo a pedalare. Poi dico che c'ho lo stresssss.

Va comunque precisato che prima ancora il buon ciclista si assicura che il telaio sia dritto, perché altrimenti andrebbe a sbattere alla seconda pedalata. Io personalmente quando inforco la mia bici non controllo il telaio. 

E tu che ridi sotto i baffi, controlli ogni tanto se hai le spalle basse, il petto rilassato, i piedi a terra, il bacino calmo, se insomma hai messo il filo a piombo? Perché altrimenti, ti assicuro, non importa più se hai la psoriasi, o l'ernia iatale, il mal di fegato o la cefalea a grappolo, comunque sia è perché stai sbandando.
Prescrivo: Gabriele Carcano: La Pratica di Salute 
Consiglio gli esercizi di postura descritti nel sito dei farmalibri >>>  La postura eretta >>> Corso Video Nei Gong

L’esempio della bicicletta ci ha portati a tener conto del nostro  sistema muscolo-scheletrico, ma dobbiamop anche cosiderare che  siamo un vero e proprio sistema idraulico. Si dice che siamo fatti per il 70-80% di acqua, ma questo non è vero. In realtà siamo fatti di mare. Per dirla con Calvino: “E quando imparai a trattenere un po’ di mare dentro me allora cominciai a camminare sulla terra.” L’acqua di mare desanilizzata ha la stessa composizione chimica del nostro plasma. Immaginiamo allora le cellule come se fossero tanti pesciolini che fluttuano in un mare interno, quello che gli scienziati chiamano ‘matrice extracellulare”, una volta lo chiamavano "connettiva lasso". Ecco, se questo mare è inquinato, i pesciolini nuotano male, quel che dobbiamo fare è disinquinare, cioè drenare.
Prescrivo: Italo Calvino “T con zero”.

Drenare. Ci sono molti modi, impossibile elencarli tutti, ma per prima cosa si deve comunque ‘bere’, bere tanto, Acqua e Sali, frutta, verdura. Ci sono anche esercizi all'uopo, in Cina prescrivono "Il Lavaggio dei Midolli" (pubblicheremo na lezione della Maestra Anna Gatti), oppure fare la posizione del Palo nel Qi Cong, o pratiche yogiche... Insomma c'è una bella scelta, facendo attenzione che i principi, che son sempre quelli, siano rispettati. Aiutano molto. Inoltre possiamo ricorrere a rimedi omotossicologici, a integratori fitoterapici o alla medicina funzionale.
Per fare un esempio (con il consiglio di un medio sapiente): omotossicologici "Gallium” o “Lymphomiosot Homaccord” gocce (15 gocce mattina e sera); funzionali: “Complesso D New Era”, (4 tavolette 3 volta al dì), omeopatici,  “Kalium Muriaticum” se eruzioni desquamanti, “Kalium sulfuricum” per ‘Restituitio ad integrum’, “Calcium sulfuricum “ se ci sono Croste purulente di difficile guarigione, “Silicea” se l'aspetto della pelle è malsano e per fare drenaggio linfatico. Se poi la pelle è secca “Natrum Muriaticum”.

 (continua)

Stress, Psoriasi, Ernia Iatale (1)

Stress, Psoriasi, Ernia Iatale (2)

Stress, Psoriasi, Ernia Iatale (3)

Stress, Psoriasi, Ernia Iatale (4)

Stress, Psoriasi, Ernia Iatale (5)

Stress, Psoriasi, Ernia Iatale (6)