Questo sito web utilizza i cookies per fini statistici ed informativi, senza raccogliere dati personali. Consulta la sezione Privacy per approfondimenti.

Stampa
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 



Caro bambino, caro genitore,
grazie per la fiducia dimostrataci e nell’aver questo scelto gioco 
Perché è importante giocare?
Il gioco non è un passatempo, è un lavoro, un’attività principale poiché attraverso questo il bambino impara e quindi, giocando, cresce.

Giocate con loro, non lasciateli soli con un videogioco.

I bimbi hanno bisogno di capriole, di amici, di contatto. Apprendono giocando, saltando, facendo le smorfie, si immedesimano in un re su un bel cavallo bianco che gli indica la direzione. E il papà fa il cavallo. Non c'è cosa più seria del gioco. Quando il bimbo è attore, ideatore, rielabora le sue emozioni, rimette in gioco tutto ciò che ha vissuto, per renderlo più chiaro a se stesso. Ottimo trucco! È un'attività che non va ostacolata, va assecondata. Magari copiata: i bambini sono i veri maestri.

Ogni gioco ha le sue regole e spesso il gioco è proprio nel rispettarle. Le regole devono essere semplici e chiare, come lo sono le regole della natura. I bambini devono conoscere il proprio corpo, lasciamoli liberi di giocare a correre, acchiapparsi, fare tana libera tutti.

Ci sono due ragioni: ha la funzione di sfogo e invita a fare gruppo, ad avere fiducia nelle proprie capacità, consapevolezza del mondo interno ed esterno, autostima e autonomia. I bambini devono poter giocare con altri bambini, al di fuori del contesto scolastico o di corsi vari. Devono stare tra loro, senza la presenza continua di un maestro, un istruttore, un animatore.

È solo così che imparano a sentirsi gruppo e si preparano ad entrare in società

Vedi anche - Gli Adulti Devono Giocare

I prodotti della nostra linea:

- Campana, per coordinare i Movimenti - la Campana

- CartaStorie, per stimolare la Fantasia - Le CartaStorie

- Tris, per allenare il Ragionamento - il Tris