BLOG

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva



Mi dicono che fanno fatica a comprendere, che sto trenta anni avanti.
Io penso che 'comprendere' sia sempre una gran fatica, che l'evoluzione non sia mai gratuita, che la vita non sia una App. Ovvero: ognuno deve farsi la sua App, applicare a suo modo le risorse che ci ha dato Madre Natura. Non è facile, ma non è difficile.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva



UN NUOVO SITO? Dal 1980 (dal 2007 su web) i farmalibri (R) si occupano di educazione alla Salute. Potremmo dire di essere stati tra i primi siti a parlare di arte come farmaco, ma che importa!  Il fatto è che oggi sta cambiando tutto, è ormai acquisito anche nelle sfere ufficiali che  ARTE, è GIOCO: è un FARMACO  prioritario "salva-vita". Tant'è. Bisogna che ce ne facciamo una ragione.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva


Quel che sto per dire vi sembrerà assurdo, ne sono sicuro, quando mi passò nella mente lo ripudiai  come assurdo, paradossale e deficiente. Pensare infatti che il GIOCO costituisca il seme di una nuova Rivoluzione mentale degna di Darwin, e che quindi sia oggi l'unica chiave della SOPRAVVIVENZA di tutto il genere umano, ditemi se non appare effettivamente una cazzata.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva


MEGLIO TARDI CHE MAI
Cara OMS, mi congratulo vivamente per la Tua esilarante scoperta. Non me la aspettavo, dal momento che sono millenni che la cosa è ben risaputa.
Però nel Tuo approccio c'è un errore, alquanto grave per chi ha definito (70 anni fa, Yalta 1948) la Salute come Equilibrio.

Tu dici: "Danza e Musica fanno bene a stress, depressione e persino al Parkinson ". Ma va là!

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

...

Ah! Qui ci manca un Eraclito. In questa miserrima situazione in cui ci troviamo, in Italia, anzi è globale, ci vorrebbe un Eraclito. 

Come si sa la storia è tutto un riciclo, e ci fu un tempo in cui Efeso era di fatto assediata dal potere economico e militare della Persia. Carestia, disoccupazione, privilegi, corruzione… fatevene una ragione: non è un copyright esclusivo made in Italy, è accaduto sempre dove c’è denaro in abbondanza.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva



Io sono un farmacista, la mia è l’unica professione che viene retribuita con la vendita di un prodotto. Da quarantanni vivo in un tragico conflitto di interessi: se il paziente guarisce io perdo il cliente. Quando un amico viene con una ricetta con dei farmaci da prendere per tutta la vita io devo essere felice perché è così che ci pago gli stipendi. Si chiama schizofrenia professionale, l’unica terapia, visto che non è possibile conciliare impresa e professione, è cancellare uno dei due elementi. Indovinate quale?

È quello che è successo negli ultimi 40 anni. La storia è scritta meravigliosamente bene nella spilla che portiamo sul petto: il Caduceo. In verità nel Caduceo ci sono due serpenti (Yin e Yang) che si intrecciano armonicamente a spirale intorno ad un bastone con le ali. Filosoficamente stupendo!

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Non dire ai bimbi che
ORA VIENE IL DOTTORE
E TI FA LA PUNTURA
perché non è l'Orco cattivo

Non nascondere ai bimbi
I PROBLEMI LA MALATTIA
IL DOLORE LA MORTE
ma trasformalI in leggerezza

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il centro Diurno La Bussola (una congrega di matti) vince 3 Primi Premi al Concorso Letterario di Arcinazzo.
«Non è vero, ma (forse) ci credo»

Al 7° Concorso Letterario Altipiani di Arcinazzo, organizzato da Giovanna Grecco e dal Ristorante Silvana, giunto alla Settima Edizione, aumentando di anno in anno la sua autorevolezza nel panorama regionale della narrativa, è accaduto quest’anno un qualcosa che avrebbe dell’incredibile se non si stesse parlando di Arte. Il tema proposto quest’anno era dedicato alla magia: «Non è vero, ma (forse) ci credo».

Gli ospiti del Centro Diurno ASL FR “la Bussola” di Ferentino, autori vari e mezzi matti, hanno deciso di partecipare e hanno presentato 4 racconti: “La Verità di Rocco” di Terenzio Lamarra con Tonino Gentili, “La magia è della dipersé” di Manu e Angy, “Il profumo della neve” di Maria Celeste Azzurra e Michela Montini, “Il Cielo nella tua pancia” di Oscar Brilli.

Sottocategorie