.

Un'Opera fatta con Cura per la Cura. Non sono un granché, ma a 66 anni ci può stare. Mi fa bene. 

Il Qi Gong è un farmaco antico, le sue origini di arte terapeutica e marziale si perdono nel mito, si trovano traccie sin dal 4000 a.C.  In più, in tempi di quarantena, il desiderio di volerlo mostrare mi ha costretto a stare concentrato come se in gruppo, fino a sentire la stessa risonanza. Ma questo accade in ogni arte quando si è diretti da una Intenzione di Bellezza, orientati ad un sogno di Salute.

Questa opera è una TESI SMART, ripresa dalla Tesi per il Master di Arti-terapie presso Medicina dell'Università "La Sapienza" di Roma, ma all'opposto: l'Arte va vissuta, non detta, così come la Terapia.

Il nostro ambiente abitativo e la salute

L'Architetto Felice D'Amico in questo secondo video ci mostra una abitazione trattata con i principi del rispetto della "Armonia tra Uomo e Ambiente" secondo le antiche pratiche mediche orientali e le indicazioni moderne della OMS. La casa è innanzitutto un "luogo protetto" in cui passiamo gran parte di vita: colori, elementi, direzioni... fanno parte del nostro Equilibrio. 

Felice D'Amico, esperto di Fen Shui  giapponese e dei fondamenti della Medicina Tradizionale Cinese, tratta l'organismo abitativo allo stesso modo del medico di base, tratta l'organismo umano, nella sua complessità, molteplicità e continua risonanza con quel che ci circonda.


Era il dicembre 1978 quando in Italia fu promulgata una legge rivoluzionaria, la prima al mondo che acquisiva la definizione di Salute della OMS a Yalta nel 1948: «la Salute non è assenza di malattia. ma uno stato di completo benessere psico-fisico-relazionale». In quelle due parole "completo benessere" veniva inteso qualcosa di irraggiungibile, intendeva un orizzonte verso il quale dirigersi, una finalità sancita per legge.

"Istituzione del Servizio Sanitario Nazionale S.S.N.". Tutti gli operatori sanitari erano messi in rete per "favorire una moderna coscienza sanitaria sulla base di una adeguata Educazione alla Salute".

 

Nell'Editoriale su "Educazione Sanitaria e Medicina Preventiva" dell'aprile 1983 Volume 6 numero 2, il Direttore Prof. Alessandro Seppilli sottolinea l'importanza del ruolo della Farmacia nell'opera di Educazione Sanitaria. A tal riguardo si riferisce alla Esperienza de 'i farmalibri' con buone parole:

Un rito per iniziare Rito numero 2- “Oration”
Nel Mortaio: MTC 5mov, DMT Laban - Fux, Nei Gong, Expression Primitive ana mg 30, Yi q.b a 100

Questa attività è stata adottata come "Rito di Inizio" presso il Centro La Bussola quando si è reso necessario operare in cerchio, come ad esempio quando lo spazio centrale era occupato dal Setting di arti pittoriche e figurative. Si è poi dimostrato ottimo nelle attività presso un Asilo con bambini di 3/5 anni che ancora non posseggono la dimensione del proprio spazio.
Paradossalmente le difficoltà di pratica riscontrate con gli adulti, operando con i bambini si sono magicamente dissolte, tutto è gioco propiocettivo e l'immagine dell'abbraccio, del dono, dell'inchino ha mostrato chiaramente la sua origine primordiale.


Siero", "immunodeficienza" e Coronavirus

Durante questa Emergenza è tornata di moda una vecchia parola: "Sierologia". Il Siero è "la parte del plasma sanguigno che rimane dopo la coagulazione e utilizzabile nella sieroprofilassi". Questo perché contiene, tra l'altro, "anticorpi specifici contro un determinato agente patogeno".
Mettiamo ad esempio il siero antitetanico o o quello antivipera. Lo ricordiamo?  
L'uso del siero è infatti conosciuto e sperimentato già da tempo. Emil Adolf von Behring, batteriologo tedesco, fu premio Nobel 1901 per le sue scoperte dei sieri antidifterico e anti-tetanico.