LA NICCHIA, un nuovo servizio CantiereSalute-Farmacia Olistica per alieni maggiorenni.

"Contro il logorio della vita in mascherina..." "Dieci minuti al giorno..." di distacco e rilassamento... 


I PODCAST dei farmalibri, a cura di artisti, medici e pazienti in CantiereSalute, ben miscelati nel mortaio di una Farmacia Olistica - Cataldi Carcano, Fiuggi, con l'editor Oscar Brilli, tende a proporre un percorso di Promozione della Salute in maniera giocosa e paritaria.

Con la sezione "VOCI DAL CENTRO" tra breve ospiteremo i racconti spontanei di chi la malattia la vive direttamente con uno spirito di resilienza.

"Il Maestro e Maddalena", 8 fogli sacri - «Parole sacre scottano le dita» , ìda testo antico, redazione di Oscar Brilli, illustrazioni di Eva Incocciati  Dicembre 2020

«Questo racconto custodisce parole importante, ho cercato di toccarle con estrema umiltà per un profondo senso di inadeguatezza. Questo racconto nasce da un profondo senso di smarrimento, che penso sia condiviso da tanti. Questo racconto nasce dalla continua ricerca di un Maestro che ci indichi la via».


Con l'arrivo di Covid ho perso la Bussola.
Non scherzo. Da una decina di anni ogni settimana andavo a trovare gli amici ospiti del Centro Diurno ASL di Ferentino, prima come istruttore di Tai Ji salute, poi come Arteterapeuta (volontario), infine come amico ospite mezzo matto.
Il nostro slogan era: "« A noi nessuno può dirci che ci dobbiamo ricoverare, siamo già ricoverati.»


L’ unità cosmica delle nostre menti, le leggi che la governano semplicemente seguendo la natura di fenomeni che compongono la realtà umana: la nostra.

Dovremmo domandarci invece sono le argomentazioni che mettono in contrasto le nostre coscienze - politica, calcio, mercato, religione... - laddove è assai ampio il margine di interpretazione, laddove il "Potere" influenza proiettandoci una risonanza negativa.


Io sono un uomo distratto, ho sempre la testa tra le nuvole. Lo so che non fa bene, ma volare con la fantasia mi è sempre piaciuto. È un brutto vizio, lo ammetto, è come fumare: il fumo va in alto e si mischia alle nuvole, mentre a terra resta solo cenere.
Però non riesco a smettere.

La colpa è di mia nonna e di un camino.